Sébastien e Fabien Guichardaz vincono nella categoria Junior il Mezzalama Jeunes. Al femminile dominano le francesi Célia Perillat Pessey e Marie Pollet-Villard. Aurelie Avanturier-Anna Folini, e Matteo Sostizzo-Mattia Tanara vincono tra i cadetti

Alta montagna, ripidi canalini, ramponi ai piedi. Un piccolo assaggio della Maratona dei Ghiacciai per le giovani leve dello scialpinismo. Questa mattina, nei pressi della stazione della cabinovia di Cime Bianche a Breuil-Cervinia è partita la seconda edizione del Mezzalama Jeunes, gara riservata alle categorie Junior e Cadetti valevole come prova del circuito La Grande Course Jeunes. Il tracciato, disegnato da François Cazzanelli e da Stefano Stradelli, e supervisionato dal direttore tecnico del Trofeo Mezzalama Adriano Favre, prevedeva, per la categoria Junior M, un dislivello positivo di 1000 metri diluito su tre salite con tre tratti da affrontare a piedi con gli sci nello zaino. I Cadetti M/F e le Junior F hanno invece affrontato un tracciato più breve con 880 metri..
 
Sébastien e Fabien Guichardaz, nella categoria Junior, hanno mantenuto i pronostici della vigilia vincendo con il tempo di 1:23’56’’. Alle loro spalle il team francese composto da Ciferman Esteban e Bastien Flammier e il Team Oropa di Lorenzo Bozino e Gabriele Gazzetto. Tra le Junior sono le francesi Ceelia Perillat Pessey e Marie Pollet-Villard a dominare fermando il tempo in 1:25’04. In seconda posizione di sono classificate le italiane Giorgia Feliciti e Melanie Ploner, mentre Francesca Zucco e Olesia Ronzon salgono sul terzo gradino del podio. Nella categoria Cadette vincono Aurelie Avanturier e Anna Folini con il tempo di 1:50’45’’. Nella gara Cadetti sono Matteo Sostizzo e Mattia Tanara a vincere davanti ad Alessandro Morandini e Pietro Festini Purlan. Il tempo dei vincitori è 1:16’02’’. Il podio è completato dal team di Albert Gontier e di Alessandro Mantega.