Compra la Carta

€ 30,00
Compra la Carta Jeunes

€ 10,00
Grande Course video spot 2016
Grande Course video spot
Youtube Channel
       
           
Pierra Menta
8-11/03/2017
14-17/03/2018
Adamello Ski Raid
02/04/2017
Trofeo Mezzalama
22/04/2017
Altitoy-Ternua
3-4/03/2018
Millet Tour du Rutor Extreme
23-24-25/03/2018
Patrouille des Glaciers
19/04/2018
16-22/04/2018
           
21
novembre
2016
Adamello Ski Raid Junior

La Grande Course Jeunes riparte da Passo del Tonale con l’edizione 2016 dell’Adamello Ski Raid Junior. Sulle nevi del ghiacciaio Presena un centinaio di under 20 hanno sfidato la nebbia e il vento indossando un pettorale e mettendosi in gioco in quella che di fatto è divenuta una classica di inizio stagione.     

Su un itinerario  di vero scialpinismo con tanto di tratto a piedi, discese e salite in fuori pista, in palio vi era anche il 23° Memorial Stedile. Pronti, via con gara junior, per loro 750 metri di dislivello spalmati su un anello da ripetere due volte.  Dopo un bel testa testa a vincere è stato il binomio trentino veneto composto da Davide Magnini – Enrico Loss ai danni dei bormini Nicolò Canclini – Andrea Prandi. Terzo posto per i gemelli valdostani Fabién e Sebastién Guichardaz. Al femminile, come da pronostico, si sono imposto le Bogn Da Nia Giorgia Felicelli – Melanie Ploner su Elisa Presa – Mara Martini e Desiree Franzini – Marta Biffi.                 

In gara cadetti successo per i veneti  Mattia Sostizzo – Mattia Tanara, dopo la penalità cronometrica inflitta per mancanza materiale al duo Mirko Sanelli – Alessandro Gadola. Terzo posto per Simone Zubiani – Davide Lucchini. Nella gara in rosa Anna Folini e Samantha Bertolina hanno primeggiato su Erica Cola – Giulia Giudici e Silvia Berra – Enrica Bulanti. 

Il circuito de La Grande Course è pronto a ripartire con un inverno di grandi classiche. Prima di alzare il sipario su una nuova avvincente stagione nella quale spiccano tappe di sicuro appeal quali Pierra Menta, Adamello Ski Raid e Trofeo Mezzalama, il comitato organizzatore del “circuit più bello e prestigioso dell’arco alpino” ha voluto riconoscere il giusto plauso ai migliori interpreti 2015/2016. A Milano, nella prestigiosa sede di Unicredit, stampa di settore e molti media nazionali hanno incontrato atleti e organizzatori in un appuntamento che di fatto ha alzato il sipario su un inverno ormai alle porte.

Risultati alla mano, a primeggiare nel ranking maschile è stato il valtellinese del Cs Esercito Michele Boscacci. Lo accompagnano sul podio i transalpini William Bon Mardion – Xavier Gachet secondi ex aequo. Regine della classifica in rosa le francesi Laetitia Roux – Axelle Mollaret che, avendo sempre corso fianco a fianco, condividono il gradino più alto del podio. Terza troviamo la spagnola Mireia Mirò.     

Spazio anche ai giovani, presente e futuro di uno sport in costante crescita. Oltre a dedicare loro dei tracciati ad hoc, che in piccolo ricalcano quegli itinerari di vero scialpinismo proposti agli atleti delle categorie assolute, il comitato organizzatore de LGC ha invitato nella suggestiva location meneghina anche le più promettenti leve dello skialp europeo. In categoria cadetti primo posto strameritato per il valdostano Fabien Guichardaz sul gemello Sébastien. Medaglia di bronzo per Alberto Gontier. Tra le loro pari età ha invece vinto Justine Tonso su Marie Borriglione e Charlotte Iratzoquy. In classifica junior, a calcare il gradino più alto è il veneto Enrico Loss, abile nel tenere dietro in classifica di circuito Pablo Oderiz e Titouan Huige. Al femminile conquistano la prima piazza Giorgia Felicetti e l’amica - compagna di gare Melanie Ploner. Terze pari merito Erola Bisquert Parés e Maria Ila.                      

Le date 2017: ecco quattro appuntamenti da non perdere…     Tutto pronto per una nuova avventura. Tutto pronto per un altro inverno di grandi classiche. Ad alzare il sipario sulla prossima stagione sarà niente meno che il “Tour de France” dello scialpinismo: la 4 giorni di Pierra Menta si correrà dall’8 all’11 marzo.  

Nel mese di aprile sarà poi la volta di Adamello Skiraid il 2, per poi chiudere alla grandissima il 22 aprile con il Trofeo Mezzalama. Che dire se non: Save The Date!! 

In attesa della finalissima di stagione con la mitica cavalcata a fil di cielo tra Zermatt a Verbier, la Patrouille des Glaciers con i suoi 53km e 4000m up, oggi i riflettori sono stati tutti per le 62 coppie della PdG Jeunes. Tre differenti tracciati con dislivelli a scalare: 800 per gli Junior, 600 per i Cadetti B e 500 per gli Scolari.

A Presentarsi per primi al traguardo gli italiani Henri Aymonod – Enrico Loss che, dopo una gara sempre al comando, avevano rischiato il successo nella discesa finale. Per loro primo posto di giornata in 1h07’46” e per Aymonod seconda vittoria juniores in due edizioni della Patrouille Jeunes. Secondo posto assoluto in 1h17’20” per la coppia Marc Jenny – Simon Remy, mentre terzi si sono piazzati Christina Kjetill – Daina Milan. Al femminile, a salire sul gradino più alto sono state  Joelle Mayoraz – Géraldine Membrez in 2h02’02”. Seconde Céline Gauye – Julie Bovier, Terze Mathilde Rossier – Sandrine Florey.

In gara cadetti due percorsi: A e B. Il primo con il medesimo dislivello degli junior, il secondo con 600 m di salita. In quello più duro hanno vinto Léo Besson – Aurélien Gay e Valentine Moret – Margaux – Bapst. Su quello da 600m la coppia più forte è stata la squadra in rosa composta da Valentine Gallaz – Caroline Ulrich. Secondo posto e primo maschile per Lévy Loye – Pierre Anold.

Applausi anche per le équipe di scolari tra le quali hanno primeggiato Martin Bérnard – Matis. Messa in archivio gara giovani ora sale la tensione in vista della finale di La Grande Course con partenza prime squadre domani sera alle 22 e arrivo delle migliori équipe nel cuore di Verbier nella tarda mattinata di sabato    

PDGJ 2016 01
PDGJ 2016 02
PDGJ 2016 03
PDGJ 2016 04

La quarta volta di Matteo Eydallin, la prima di Michele Boscacci che a Planaval vince ufficialmente anche al coppa del mondo overall e sale sul gradino più alto del TdR proprio come fece suo padre quindici anni fa. Al femminile la mitica coppia transalpina Laetitia Roux – Axelle Mollaret non lascia la minima illusione alle dirette avversarie con un tris di successi che la dice lunga sul livello di queste due campionesse.  

GARA UOMINI:
Dopo una mattinata senza troppe sorprese, i primi a presentarsi nella dirittura d’arrivo sono stati i francesi William Bon Mardion – Xavier Gachet in 1h33’33”, secondi gli svizzeri Remi – Bonnet – Martin Anthamatten (1h33’39”), terzi e vincitori della 18ª edizione in base ai vantaggi accumulati nei giorni precedenti, gli azzurri Michele Boscacci - Matteo Eydallin (1h33’58”). La classifica finale li vede chiudere con un tempo finale di 6h51’50”, davanti al binomio svizzero che ha accusato un gap di 3’40”. Terzi i francesi Bon Mardion - Gachet a 5’28”.

GARA DONNE:
Sempre e solo Axelle Mollaret e Laetitia Roux. Sono loro le regine del TdR 2016 vittoriose in 8h43’17”. Seconde Jennifer Fiechter e Séverine Pont Combe in 8h56’23”, terze Elena Nicolini e Laura Besseghini in 9h08’57”.

GARA GIOVANI:
Grande festa e vera “grande course” anche per gara jeunes che ha festeggiato il successo dei cadetti di casa Sébastien e Fabien Guichardaz. I gemelli di Cogne hanno corso da assoluti protagonisti tutte e tre le tappe vincendo con merito sui valtellinesi Giovanni Rossi - Marcello Muscetti e Alessandro Gadola - Federico Gusmeroli. Al femminile le più forti sono state le francesi Marie Borriglione e Justine Tonso. Vittoria francese anche in gara junior con Simon Bellabouvier - Samuel Equy davanti a Davide Magnini - Nicolò Canclini e Fabio Pettinà - Enrico Loss. Nella gara femminile le trentine Melanie Ploner - Giorgia Felicetti sono sempre più leader di la Grande Course vincendo su Elisa Pedrolini - Alessia Re e Silvia Rivero - Martina Sirigu.

TDR2016 Day3 01
TDR2016 Day3 02
TDR2016 Day3 03
TDR2016 Day3 04
TDR2016 Day3 05
TDR2016 Day3 06
TDR2016 Day3 07
TDR2016 Day3 08
TDR2016 Day3 09
TDR2016 Day3 10
TDR2016 Day3 11
TDR2016 Day3 12
TDR2016 Day3 13
TDR2016 Day3 14

La sportiva
Comina Bureaux d'architecture Comina